• Valeria Gulotta

Cioccolato Azteco, si, ma in Sicilia!


Sicilia e la Barretta di Cioccolato Azteco: amara, dolce, salata, piccante ... a te la scelta, sei tu a prepararla!

Chi non ha mai visto almeno una volta nella vita il film o letto il libro della mitica "Fabbrica di Cioccolato" e del suo proprietario Willy Wonka?


Chi, in gioventù e non, ha mangiato la nutella introducendo l'indice con tutta l'anima dentro il vasetto per farne uscire una colata di cioccolato pronta ad essere introdotta in bocca?


A chi non viene la'acqualina in bocca pensando al cioccolato? ... sai, l'ipersalivazione che sentiamo nel cavo della gola fino a su in bocca che avviene quando senti un profumino particolare o vedi una pietanza che ti piace ....


... altro che attendere di vincere uno dei cinque foglietti d'oro alla Willy Wonka ... non ce n'è bisogno, io oggi vi ci porto, ma in Sicilia ed esattamente a Modica.

La strada per Modica è veramente bella, muretti a secco che costeggiano le case, immense Masserie abbandonate che ci ricordano il periodo delle baronie, mucche e pecore al pascolo e grandi praterie dove vengono conservate ruote di fieno pronte per essere smistate o vendure .... uno scenario tra mare, praterie e colline incredibile.

Il profumo della campagna ritorna vivo al nostro olfatto e così continuiamo il tragitto verso la barocca cittadina di Modica.


Prodotto nella città siciliana di Modica, questo cioccolato, di ispirazione Azteca è uno dei segreti meglio custoditi al mondo ed è arrivato a noi durante la presenza Spagnola. Il “Cioccolato di Modica” si presenta di colore nero scuro con riflessi bruni; rustico, quasi grezzo, con granuli di zucchero lasciati grossolani che gli conferiscono, oltre alla particolarità nel gusto, una brillantezza di riflessi quasi come “pietra marmorea”. Il suo gusto vellutato, che persiste; gli aromi nelle loro qualità lo accompagnano divinamente.


Ma cosa siamo venuti a fare a Modica? Semplice, a vedere la cittadina Barocca e a preparare la nostra barretta di Cioccolato utilizzando un metodo antico che risale alla Cultura Azteca!

Incontriamo lo Chef-Cioccolattiere-100%-Modicano che accogliendoci ci spiega che la lavorazione del cioccolato Modicano avviene quasi a freddo (max 35/40°) perchè gli permette di far rimanere inalterate le caratteristiche organolettiche e di poter quindi gustare a pieno sapori e profumi d’oltre tempo.


Le mie pupille gustative accellerano ....

Indossiamo grembiule e cappello e impastiamo con la spatoletta il nostro pezzo di cioccolato rendendolo morbido ... personalmente ho creato la mia barretta di cioccolato con peperoncino habanero ... la dispongo nella formina per farla raffreddare e subito a leccare le dita come una bambina.


Mentre il cioccolato prende forma e si raffredda abbiamo il tempo di raggiungere Ragusa Ibla per una breve passeggiata.

Da lontano, davanti il "Benvenuti a Ragusa Ibla" troviamo il nostro amico Carmelo (nick name per gli amici: Carmeluzzo). Che bello rivederlo dopo tanto tempo. Da buoni Siciliani posteggiamo e meta mia preferita è un bar che si trova ad Ibla a due passi dal Duomo:

Gelati Divini, come si fa ad andare a Ragusa e non sostare in questo bar-gelateria-enoteca? Meriterebbe sostare per una super degustazione di gelati ... dal gusto fico d'india al gusto cioccolato al peperoncino Modicano, dal gusto Vino Passito di Noto al gusto mandorle di Avola ... insomma un'esplosione di gustio diversi, tutti Made in Sicily!


Caffè? Noooo .... trasformazione del Caffè in gelato ... a Palermo queste cose non le trovo neanche a pagarle oro!


... e Annalisa ci attende ... chiama ... e io dal telefonino di Carmeluzzo sento la sua voce che dice <<<ma unni siti?>>> (dove siete?) ....

Carmeluzzo ci fa strada con il suo SUV e noi con la nostra piccola macchinina che a confronto sembra la mia 126bis di quando ero diciottenne, arriviamo nelle campagne Modicane: latte di mandola fatto in casa ad accoglierci .... si perchè in Sicilia, se vuoi dissetarti devi bere il succo d'arancia o l'acqua e anice tutone oppure il latte di mandorla .... non puoi chiedere un semplicissimo bicchiere d'acqua ahahhahah


Aiuto Annalisa ad apparecchiare in terrazza: l'orizzonte si perde tra non so quanti ettari di campagna coltivati ad olive e agrumi .... al canto degli uccellini e al calore dell'estate!


Dovete sapere, che in paese, le donne cucinano ... e le donne Ragusane sono delle vere e proprie massare (gente che lavora tanto). In estate, in campagna, si prepara il pomodoro per l'inverno, le conserve, le ciappe (pomodoro essiccato al sole), i ciappitieddi (pomodoro ciliegino essiccato al sole), il capoliato (pomodoro essiccato al sole e tritato con basilico) e l'estratto (il concentrato di pomodoro) ... vi pare a voi che queste cose si possono comprare al supermercato?! Seeeeee .... s'annu a fari in casa (si devono preparare in casa) ...


La nonna Rosetta si avvicina per salutarci affettuasamente, era tanto che non la vedevo, e mi mostra il suo arduo lavoro .... e me ne regala una confezione facendomi giurare che a casa, nel capoliato, devo aggiungere il basilico fresco, un pizzico di peperoncino che fa bene al cuore e l'olio d'oliva buon ... non quello scarso .... quello buono ... ogni promessa è debito!!!


Il tavolo è imbandito come se a pranzare ci fosse un'esercito e non ci fosse un domani ... bruschette con capoliato, ciotole con ciappe e ciappitiedde, fette di pane Ragusano fatto in casa con pasta dura, formaggi locali come provola fresca, Ragusano DOC, caciocavallo fresco e stagionato, miele e marmellate varie inclusa quella di cipolle, olive di tutti i colori e generi, Le scacce ragusane ..... una sfoglia di pizza arrotolata su se stessa e condita con pomodoro e cipolla, con ricotta e prezzemolo, con ricotta e salsiccia e con cavulicieddi (broccoletti) .... ma non abbiamo ancora finito!

Cavatieddi (una tipologia di pasta fatta in casa) con sugo di maiale e ricotta infornata ... si può dire di no?

Rotolo lontano dalla tavola per prendere aria perchè tra biscottini e assaggini vari stavo scoppiando .... in Sicilia devi mangiare, chi non mangia non dà soddisfazione a chi ha cucinato e per gli anziani se non hai fame, di dicono: Mangia! Mangia ... senza pane che devi crescere!

Ma che devo crescere io che ho 53 anni ahahahhahaah


Nel pomeriggio andiamo a prenderci un caffè a Modica città e ritiriamo la tavoletta di cioccolato ... rigorosamente chiusa con alluminio e carta e pronta per essere portata a casa!


Rientro a casa in serata stanca e soddisfatta!


... se volete contattarci per sperimentare ciò che in primis provo su me stessa, scrivetemi o scriveteci ... magari vi rispondo io, allegramente, per trasferirvi le mie emozioni, perchè questo è il mio lavoro che si sposa perfettamente con la mia vita ....


Buona notte ragazzi e sogni d'oro

Valeria



CONTATTACI

INDIRIZZO

Via Stefano Turr, 38
Palermo - Sicilia - Italia

ORARI UFFICIO

Lunedì - Venerdì

9.00 - 13.00

14.00 - 18.00

Licenza Tour Operator Nr. 996/VII/Tur - Sicilia
IATA 96 27583 0 | IVA: IT04943140824

© 1999-2020 Tour of Sicily | Tourofsicily Tour Operator 

English | Italiano

8 anni consecutivi Certificato di Eccellenza: Tripadvisor

Travellers' Choice 2020 - Best of the Best - Tripadvisor

  • Black Icon TripAdvisor
  • Black Facebook Icon
  • Nero Twitter Icon
  • Black Icon Instagram
  • Black Icon Blogger